Archivio Bici: registro pubblico gratuito per biciclette

Archivio Bici: registro pubblico gratuito per biciclette

Archivio Bici è un servizio gratuito, un archivio pubblico dove registrare la propria bicicletta. L’idea nasce a seguito dell’aumento di casi di furto di bicicletta con l’intento di fornire uno strumento per ritrovare la propria bici. Registrare la propria bici con un numero di telaio, foto e ogni altro dato indentificativo può essere, infatti, di aiuto per rintracciare la propria bici.

Queste sono le funzionalità offerte:

  • Ricerca Biciclette: possibilità di cercare biciclette fra gli archivi di bici rubate (utile per le forze dell’ordine e per evitare incauti acquisti)
  • Registrazione Utente: chiunque può registrarsi gratuitamente ed inserire i dati della propria bici (marca, n° telaio) una descrizione, le foto. Si possono registrare anche le bici già rubate.
  • Punzonatura con QR-code: Inseriti i dati della bicicletta il sistema genera un codice che può essere applicato alla propria bicicletta. Il codice scansionato anche da uno smartphone rimanda direttamente alla scheda sul sito.
  • Altre funzionalità: Blog, documenti, video, faq e link
  • Denuncia Online: da un piccolo menu è possibile procedere con la denuncia online presso il portale della Polizia o Carabinieri.

Vediamo in dettaglio come funziona la registrazione di una bicicletta:

  1. Registrarsi (cliccare registrazione sul menu in alto): serve una mail e si devono inserire i dati personali e scegliere una password… sembra non accadere nulla ma abbiate fede! Vi arriverà una mail con un link per la conferma. Confermate la registrazione e vi troverete nell’archivio.
  2. Scheda Bicicletta (in Home cliccare su “aggiungi una bici” sotto il menu): meglio se prima vi siete muniti di foto e se vi siete annotati il numero di telaio – è una punzonatura che hanno quasi tutte le bici di fabbricazione europea e si trova inciso solitamente sotto la scatola del gruppo pedali – ATTENZIONE inserite quanti più dati possibile.

scheda bicicletta

 

Ecco fatto! … e adesso siamo registrati.

Non ci resta che entrare nella sezione Gestione Biciclette e scaricare il QR-code generato da applicare sulla bici….. Ricordatevi di legarla sempre!

Personalmente avevo valutato l’eventualità di registrare la mia bicicletta su altri servizi a pagamento ma la cosa che mi aveva un po’ interdetto era il fatto di dover pagare una quota annuale oltre la spesa di registrazione iniziale e, che in caso di mancato pagamento, per rientrare in possesso dei propri dati si doveva pagare qualcosa come una multa. In effetti mi sapeva di bollo e imposta di registro. Questa mi sembra una valida alternativa che spero venga presa d’assalto dai ciclisti urbani.

Da dove si inizia? … Da questo Link! … ArchivioBici

 

Lascia un commento se vuoi