Bikenomics: la bici per risollevare Viareggio e la Versilia

Bikenomics: la bici per risollevare Viareggio e la Versilia

Giovedì 26 Febbraio, alle ore 18, Presso la sede di Smartco2 a Viareggio si parlerà di Bikenomics

Cos’è la “BIKENOMIC”?

Il termine utilizzato all’estero indica l’economia che gira intorno alla bicicletta. Comprende i benefici economici generati, il mercato del cicloturismo, i mestieri nuovi e vecchi legati alla bicicletta.

Si pensi ad esempio che l’utilizzo della bicicletta in Europa genera ogni anno un giro d’affari 200 miliardi di euro, una cifra pari al PIL della Danimarca (EU, ECF)

lavoro e bici 1

Perché parlare di “BIKENOMICS”?

La Versilia è un territorio che offre numerose opportunità ma allo stesso tempo soffriamo più che altrove gli effetti negativi della crisi economica. Mentre dovremmo essere in grado di rispondere al bisogno di un nuovo mercato più a misura d’uomo troppo spesso si propone sempre la solita ricetta: più auto = più affari.

Questo paradigma comincia a crollare anche all’interno delle associazioni di categoria: nel Libro Bianco dei Trasporti realizzato da Confcommercio nel 2012 si valuta che la congestione stradale nella sola Italia sia responsabile della perdita di oltre 50 miliardi di euro all’anno, pari al 3% dell’intero PIL nazionale. (Libro Bianco trasporti Confcommercio)

La Bici non solo libera dal traffico favorendo le attività economiche secondo la nuova equazione città più vivibili = città più ricche, ma genera un proprio indotto perché chi la usa ha maggior tempo e più denaro a disposizione.

lavoro e bici 2

Per esempio?

Ogni chilometro di ciclabile turistica genera un indotto annuo tra i 110 e i 350.000 euro/km. In Germania ogni anno la rete ciclabile genera 16 miliardi di euro e occupa a tempo indeterminato circa 300.000 addetti. (Eurovelo)

Ma non solo; secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità ogni miliardo di € investiti sulla mobilita ciclabile incentiva la creazione di 21.500 posti di lavoro e spinge la domanda e gli investimenti verso stili di vita a minore impatto ambientale (OMS, 2014). Le biciclette offrono nuove opportunità di lavoro con i cosiddetti “green jobs” che solo in Francia valgono 16.500 posti (Dumond et al., 2009; Ministero dei Trasporti Francese)

lavoro e bici 3

Quali saranno i contenuti dell’incontro?

Cercheremo di presentare il tema ancora sconosciuto a molti, fornire i dati raccolti, dare qualche spunto.

Da una parte cercheremo di sensibilizzare al tema della mobilità dolce come strumento di riscatto del nostro territorio, non dobbiamo pensare soltanto a creare le infrastrutture ma anche a sviluppare un approccio Bike-friendly diffuso.

Dall’altra vorremmo stimolare la nascita di attività legate al mondo della bicicletta. Noi di FIAB possiamo mettere a disposizione la conoscenza del mondo a pedali ed una rete nazionale, Smartco2 (che si occupa coworking) si mette in gioco come collettore di mestieri ponendo sul piatto gli spazi, le competenze, l’esperienza nella condivisione del lavoro.

La “fase due” che seguirà questo primo incontro sarà dedicata proprio a dare un aiuto concreto a chi raccoglie questa meravigliosa sfida green.


link utili:

3 pensieri riguardo “Bikenomics: la bici per risollevare Viareggio e la Versilia

Lascia un commento se vuoi