Commercio: effetto bicicletta

Commercio: effetto bicicletta

L’uso della bici alleggerisce il centro città dal traffico motorizzato contribuendo a creare un ambiente più vivibile e attraente per turisti e consumatori.

I ciclisti urbani, insieme ai pedoni sono inoltre ottimi clienti per i negozi di vicinato in quanto riescono a raggiungerli e a fermarsi più facilmente aumentando così la frequenza degli acquisti.

Abbiamo provato a schematizzare in una semplice animazione i risultati di una ricerca complessa che analizza cinque miti che ancora sopravvivono sulla relazione fra commercio, auto, bici e politiche di parcheggio.

Molte città italiane partono avvantaggiate disponendo di centri urbani affascinanti e nati a misura di mobilità lenta troppo spesso però sono soffocati dalle auto sia parcheggiate che di passaggio.

Il territorio della Versilia, in particolare, ci sembra ideale per premiare un modello urbano sostenibile dove tutti possano avere il proprio spazio grazie ad un’economia maggiormente diffusa. Interessante in questo senso quanto accade a Forte dei Marmi durante i mesi estivi dove il centro viene praticamente interdetto ai veicoli a motore. Leggi articolo su “Il Tirreno”

 


 

CREDITS
ricerca: SOAB, Erasmus University Rotterdam, Sienstra Adviesbureau
dall’intervento di: Marc Van Woudemberg
in occasione del convegno Bikenomics, pedalare ci arricchisce organizzato da: FIAB Torino BikePride
elaborazione GRAFICA: MARIO ANDREOZZI –

Leggi anche: 5 miti su auto e bici

Lascia un commento se vuoi