Contributo chilometrico Bike to Work

Contributo chilometrico Bike to Work

conf

Ieri (13 novembre 2015) alle 11,30 si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del progetto “AL LAVORO IN BICICLETTA – BIKE TO WORK” sviluppato dal Comune di Massarosa con la collaborazione di FIAB Versilia BiciAmici.

Ne avevamo già parlato qualche giorno fa (leggi articolo precedente). Adesso, qui sotto potete leggere la scheda sintetica del progetto che prenderà il via con la pubblicazione di un bando fra una decina di giorni:

 

Altri aspetti particolarmente interessanti sono:

La costituzione di un ALBO DEI LAVORATORI in BICICLETTA: tutti i lavoratori che presenteranno domanda saranno inseriti in quest’albo che funzionerà come una lista di attesa (in caso si liberassero posti fra i 50 previsti). A tutti verrà offerta la possibilità di usare l’applicazione per monitorare gli spostamenti, individuare criticità della rete cittadina, valutare il miglioramento della salute, quantificare la diminuzione delle emissioni di CO2.

Sono state coinvolte anche le aziende del territorio invitate a stringere una PARTNERSHIP con l’Amministrazione Comunale. A loro viene richiesto di collaborare alla riuscita del progetto promuovendolo presso i lavoratori e sviluppando eventuali ulteriori forme d’incentivo come contributi aziendali all’acquisto di bici o creazione di ambienti lavorativi “bike friendly” (vedi articolo su 10 semplici politiche aziendali per promuovere l’uso della bici).

 


 

biciesaluteA presentare il progetto presso la Sala Consiliare del municipio di Massarosa: Franco Mungai – Sindaco, Stefano Natali – Assessore con delega alla Mobilità Dolce, Luca Canessa – Segretario Generale che hanno spiegato come l’importanza di migliorare la qualità della vita dei cittadini passi anche dall’uso della bicicletta.

Riduzione del traffico, miglioramento della qualità dell’aria, adozione di pratiche quotidiane salutari, diminuzione dell’uso di risorse non rinnovabili, diminuzione delle emissioni di CO2. Questi sono, infatti, solo alcuni dei benefici dell’uso della bici.

A sottolineare l’importanza a livello nazionale dell’esperienza di Massarosa ci ha pensato Giulietta Pagliaccio, Presidente di FIAB che ha delineato il contesto in cui questo tipo di progetto va ad inserirsi. L’elemento più importante è sicuramente l’imminente soluzione del rebus dell’infortunio in itinere. Una battaglia storica di FIAB. Chi usava la bici per andare al lavoro si vedeva infatti fortemente penalizzato rispetto a chi usava l’auto privata. (articolo su Sito FIAB nazionale)

 

Infine Francesco Baroncini, Direttore FIAB, ha esposto il progetto BIKE2WORK guidato da ECF (European Cyclists’ Federation) che coinvolge diversi paesi UE nella promozione dell’uso della bicicletta per andare al lavoro con il duplice obiettivo di portare più ciclisti su strada, sensibilizzare i datori di lavoro a creare ambienti “bike friendly” evidenziando quindi il livello internazionale della sperimentazione massarosese.

 


 

italiaVorrei nuovamente ringraziare l’Assessore Stefano Natali, il Comandante Francesca Papasogli, il Segretario Generale Luca Canessa, il preziosissimo esperto di mobilità ciclistica Jacopo Michi, che mi hanno permesso di partecipare e collaborare ad un progetto veramente innovativo.

Se un giorno vedremo un grafico come quello a fianco con percentuali diverse sarà anche per iniziative come queste.

Faccio mie le parole dell’Assessore Natali: “Abbiamo fatto qualcosa di concreto e lanciato un sassolino che smuove le acque.”

 

2 pensieri riguardo “Contributo chilometrico Bike to Work

Lascia un commento se vuoi