Forte dei Marmi riceve la bandiera gialla della ciclabilità italiana.

Forte dei Marmi riceve la bandiera gialla della ciclabilità italiana.

La bandiera gialla è stata consegnata direttamente nelle mani del sindaco di Forte dei Marmi Bruno Murzi e del consigliere allo spazio pubblico bene comune, Alberto Mattugini :

“Forte dei Marmi è onorata di ricevere questo riconoscimento anche perché può contare su una tradizione antica per le campagne a favore dell’uso della bicicletta che risale a Una spiaggia: due ruote di trent’anni fa.

Per noi non è un punto di arrivo ma di proseguimento verso le politiche di promozione della mobilità dolce, ovvero quella mobilità che per propria natura possiede al massimo i requisiti di sostenibilità. Per migliorare la qualità di vita di tutti i cittadini abbiamo da poco lanciato anche il progetto Al lavoro in bici – Bike to Work, in cui selezioneremo trenta utilizzatori della bicicletta come mezzo di trasporto per recarsi sul posto di lavoro ai partecipanti andranno anche degli incentivi economici. Inoltre sosterremo anche le associazioni che contribuiranno alla diffusione del messaggio tra i propri associati.

Annunciamo poi un’altra iniziativa che prenderà il via a metà settembre con il passaggio da Forte dei Marmi durante il Giro della Toscana di alcuni rappresentanti della campagna “Io rispetto il ciclista“. Abbiamo aderito con grande entusiasmo al progetto e in quell’occasione installeremo i primi cartelli di attenzione al passaggio di ciclisti. Forte dei Marmi sarà sempre più a due ruote.”

 

scheda valutazione sintetica Forte dei Marmi

Presente alla consegna della bandiera gialla, come testimonial e amico di Forte dei Marmi , Pippo Pozzato, fresco reduce dall’organizzazione dei campionati italiani di ciclismo di domenica scorsa in Veneto, che proprio qui ha visto i suoi primi successi di ciclista, iniziando la scalata verso i successi internazionali:

E’ bello vedere quanto amore scorre tra le strade del paese per la bicicletta, usata non solo da chi nutre una passione a livello sportivo, ma da famiglie intere.

Ringraziamo l’amministrazione comunale di Forte dei Marmi – commenta Giuliano Tomei, consigliere FIAB Versilia – per l’adesione all’iniziativa ComuniCiclabili, primo e unico tra i comuni della Versilia, augurandoci che possa fare da apripista per gli altri enti territoriali dell’ambito turistico. La certificazione del lavoro e dell’impegno del Comune di Forte dei Marmi risiede nella concessione di 4 bike-smiles. Impegno che si sta sempre più sviluppando anche con la recente iniziativa del Bike to Work. Cogliamo l’occasione per invitare i versiliesi a tesserarsi alla nostra Federazione per sostenere e migliorare la mobilità dolce all’interno del territorio”.

Soddisfazione per l’adesione di Forte dei Marmi a ComuniCiclabili, è stata espressa anche dal coordinatore regionale FIAB per la Toscana Angelo Fedi:

Con Forte dei Marmi sale a nove il numero dei comuni toscani presenti nella rete nazionale di FIAB, che annovera adesso quattro capoluoghi di provincia (Arezzo, Firenze, Grosseto e Pisa) e ben cinque costieri, Forte di Marmi, Follonica, Massa Marittima, Scarlino e Castiglione della Pescaia. La preponderante presenza dei comuni costieri, dimostra quanto alto sia l’interesse del territorio intorno al progetto Ciclopista Tirrenica, l’infrastruttura a lunga percorrenza inserita nelle dieci ciclovie d’interesse nazionale, di cui si attende l’imminente avvio della progettazione definitiva”

Comuni Ciclabili

Il Riconoscimento ComuniCiclabili® FIAB è aperto a tutti i Comuni d’Italia con infrastrutture e azioni per la mobilità in bicicletta. Il riconoscimento intende guidare e stimolare nel tempo un processo – già in atto in moltissime Amministrazioni – di progressiva trasformazione dei centri abitati verso una maggiore diffusione della mobilità in bicicletta.
Ogni Comune deve verificare di avere i requisiti minimi di ammissibilità.

criteri valutazione

La scheda che ogni Amministrazione deve compilare è costituita da 4 sezioni: cicloturismo, infrastrutture urbane, governance e comunicazione e promozione.
I parametri saranno valutati insindacabilmente da FIAB in rapporto alla popolazione dei singoli enti locali.

ComuniCiclabili riconosce gli sforzi di tutte quelle Amministrazioni Locali che mettono in pratica concrete politiche per la mobilità in bicicletta, perché una città a misura di bicicletta è prima di tutto una città per le persone. ComuniCiclabili FIAB valuta il grado di ciclabilità dei comuni, vale a dire quell’insieme di infrastrutture e azioni che li rendono adatti ad essere vissuti e visitati in bicicletta, un strumento utile ai cittadini e ai turisti. Questi ultimi hanno sempre più necessità di uno strumento autorevole che permetta di confrontare, con criteri omogenei, quanto una località sia realmente a misura di bicicletta.

Obiettivo principale dell’iniziativa ComuniCiclabili è quello di sostenere e accompagnare le amministrazioni locali nelle loro politiche di promozione all’uso della bicicletta e nell’impegno per lo sviluppo di una mobilità sostenibile. La valutazione del grado ciclabilità della città e del suo territorio avviene attraverso criteri oggettivi e misurabili sulla base di specifici parametri in 4 aree: infrastrutture urbane, cicloturismo, governance e comunicazione e promozione. L’attestazione di ComuneCiclabile rilasciata da FIAB è affiancata da un punteggio (da 1 il minimo a 5 il massimo) espresso in bike-smile sulla bandiera gialla che è ormai simbolo di ComuniCiclabili. Sul sito www.comuniciclabili.it è possibile consultare le pagelle relative alle valutazioni di tutti presenti in rete con i punteggi ricevuti nei diversi ambiti di valutazione previsti dal progetto.

Mappa comuni ciclabili 2020

Edizione 2020

Giunto quest’anno alla terza edizione, il progetto ideato nel 2017 da FIAB chiude con ben 136 città italiane su cui sventola la bandiera gialla di ComuneCiclabile: una realtà che, nell’insieme, rappresenta 9,3 milioni di persone, ovvero più del 15% della popolazione italiana.

Nove sono in totale i comuni toscani oggi aderenti e tra questi, spicca la presenza di Forte dei Marmi, che, primo Comune della Versilia ad aderire, ha ottenuto ben 4 bike-smile a conferma dell’impegno profuso dalla sua Amministrazione per la crescita della mobilità ciclistica urbana e dell’offerta di adeguati strutture e servizi, sia pubblici che privati, di sostegno.

Tra qualche settimana saranno aperte le candidature da parte dei comuni italiani alla edizione 2021 di FIAB-ComuniCiclabili che, a ulteriore conferma dell’autorevolezza del progetto, ha già ricevuto per la nuova edizione il patrocino del MIT – Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Link utili:

 

Lascia un commento se vuoi