Manteniamo alta l’attenzione su via dei Comparini

Manteniamo alta l’attenzione su via dei Comparini

Anche se l’ordinanza di chiusura del passaggio a livello di via dei Comparini è stata sospesa, e prende sempre più concretezza la realizzazione di un passaggio protetto da sbarre dedicato alla mobilità dolce, l’attenzione da parte di Fiab Versilia Biciamici rimane alta:

Viareggio deve poter consentire a tutti i suoi abitanti la libera e SOSTENIBILE circolazione tra i vari quartieri.


Per questo, per ribadire il nostro no a qualunque tipo di muro che tagli fuori i ciclisti e i pedoni, FIAB Versilia BiciAmici ha già predisposto, fra le altre, un’osservazione alla bozza del Regolamento Urbanistico; si chiederà che venga reinserito il sassaggio ciclopedonale di via dei Comparini che allo stato attuale non risulta compreso (mentre è previsto dal Versilia Bike Plan e dal piano provinciale). Ci auguriamo che adesso questa lacuna possa essere sanata senza difficoltà.

L’iniziativa si aggiunge a quelle che erano già state attivate contro la chiusura del passaggio a livello:

  • Lettera ad RFI, in cui si chiede che” fin quando non verranno realizzati i passaggi ciclo-pedonali previsti dalla convenzione, presso via dei Comparini venga comunque consentito il transito a piedi, in bici ed a cavallo di tutti i numerosissimi residenti e turisti che, per scelta o necessità, non considerano l’automobile l’unico mezzo di circolazione possibile”.
  • Ciclopedalata di sensibilizzazione (28 settembre) che partendo dal P.L. di via dei Comparini ha percorso il nuovo cavalca-ferrovia di via delle Darsene, altro luminoso esempio di attenzione nei confronti della mobilità sostenibile, privo com’è di marciapiede e pista ciclabile. Numerosissimi i partecipanti, provenienti non solo dal quartiere a rischio di ulteriore emarginazione, ma anche dal centro, a testimonianza che la Viareggio ciclabile è un sogno condiviso da molti.

BICIAMICI ringrazia tutti i partecipanti alla pedalata di domenica. Ci sono stati tanti momenti divertenti, ad esempio quando, nel pieno rispetto del codice della strada, abbiamo assediato le macchine alle rotonda del cavalca-ferrovia percorrendola in massa 7/8 volte.

I più belli, come al solito, sono stati i bambini, con il casco sulle loro biciclettine o sui seggiolini davanti e di dietro: noi lavoriamo per voi.

Lascia un commento se vuoi