Convenzione FIAB e Massarosa

CONVENZIONE

TRA IL COMUNE DI MASSAROSA E L’ASSOCIAZIONE

FIAB BICIAMICI VIAREGGIO ONLUS

L’Amministrazione Comunale della Città di Massarosa (di seguito denominato Comune), partita I.V.A. 00168660462, rappresentato dal Direttore Generale, dot. Luca Canessa, nato a Livorno il 9.05.1971

E

L’associazione FIAB BiciAmici Viareggio onlus: Federazione Italiana Amici della Bicicletta (di seguito denominata FIAB BiciAmici Viareggio), rappresentata dal presidente Mario Andreozzi, con sede in Viareggio (LU), Via S. Francesco 117, CF 91046860465

Premesso che:

– Ci si muove meglio dove è condiviso un modello di mobilità che promuova la bici in equilibrio con la pedonalità e trasporto pubblico contenendo la mobilità in auto;

La finalità è poter scegliere il mezzo adatto per ogni spostamento e non “dover” utilizzare l’auto per muoversi sicuri nel traffico.

– Per ridurre i consumi energetici e le emissioni dal traffico stradale sono possibili azioni nel breve e medio termine di tipo tecnologico, volti a ridurre l’emissione specifica dei diversi veicoli per km percorso. Ma nel lungo termine sono preferibili interventi di “mobilità sostenibile”, volti a ridurre i km percorsi, in particolare dagli autoveicoli privati.

– La formazione dei giovani alla sicurezza stradale è da intendersi come momento prioritario e utile per formare buone pratiche ed una coscienza critica sul tema delle ripercussioni del proprio comportamento e della propria mobilità sulla collettività.

– La sicurezza è strettamente legata alla diffusione della ciclabilità. Spesso è proprio l’assenza di sicurezza (o la sua percezione) che favorisce il mancato uso della bici.

– Secondo l’OMS, la salute è “uno stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non semplice assenza di malattia”. A questa descrizione corrispondono proprio gli effetti dell’incremento dell’attività fisica; pertanto, promuovendo l’uso quotidiano della bicicletta è possibile determinare un miglioramento dello stato di salute e della qualità della vita tra le persone.

– Progettare e costruire infrastrutture per la mobilità ciclistica e cicloturistica che rendano desiderabile usare la bicicletta come mezzo di trasporto, è un modo per occuparsi del nostro paesaggio, contribuendo al suo riassetto, alla salubrità, vitalità, rappresentatività. Lo sviluppo della mobilità dolce di qualità è un presidio a difesa del nostro patrimonio paesaggistico.

– E’ necessario garantire una sorta di democrazia urbanistica che consenta a tutti i cittadini, di godere dei medesimi diritti e sottoporsi agli stessi doveri. Una città è vivibile quando è in grado di ospitare dignitosamente i suoi componenti più deboli e fragili, fisicamente, psicologicamente, socialmente ed economicamente.

– FIAB è un’organizzazione ambientalista ed ha come finalità principale la diffusione della bicicletta quale mezzo di trasporto ecologico, in un quadro di riqualificazione dell’ambiente (urbano ed extraurbano). Svolge il proprio compito per ottenere interventi e provvedimenti a favore della circolazione sicura e confortevole della bicicletta e, più in generale, per migliorare la vivibilità urbana organizzando manifestazioni di ciclisti, presentando proprie proposte e progetti. Tra le iniziative promosse vi sono anche attività ciclo-escursionistiche per cui si adopera con la pubblicazione di guide e percorsi, la Rete Ciclabile Nazionale denominata BicItalia, l’apposizione di segnaletica specializzata, la promozione delle strutture turistiche amiche dei ciclisti Albergabici. Dal 15 novembre 2011 la FIAB è diventata ufficialmente Centro nazionale di coordinamento per lo sviluppo della rete ciclabile europea “EuroVelo” in Italia.

Su tutte le proprie tematiche le associazioni FIAB annoverano anche esperienze di attività didattiche nelle scuole.

FIAB ha un proprio periodico, la rivista BC e stampa carte ciclistiche, guide cicloturistiche, manuali tecnici e schede divulgative, etc; inoltre organizza attività culturali e formative. La FIAB ha un gruppo tecnico e coordina il Centro Studi Riccardo Gallimbeni che ha prodotto diversi quaderni tecnici sui vari argomenti.

FIAB aderisce all’European Cyclists’ Federation e alla Confederazione della Mobilità Dolce Co.Mo.Do. ed è tra i promotori e sostenitori del movimento #salvaiciclisti.

FIAB è stata riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente quale associazione di protezione ambientale (art. 13 legge n. 349/86) e riconosciuta dal Ministero dei Lavori Pubblici tra gli degli enti e associazioni di comprovata esperienza nel settore della prevenzione e della sicurezza stradale.

FIAB riunisce oltre 130 associazioni autonome locali, e fra queste BiciAmici Viareggio Onlus è l’organizzazione di riferimento per la zona della Versilia.

Si conviene e si stipula quanto segue:

Articolo 1 (Oggetto della convenzione) 

La presente convenzione costituisce un accordo fra BiciAmici Viareggio Onlus e l’Amministrazione Comunale di Massarosa con il quale s’impegnano alla reciproca collaborazione nel promuovere iniziative a favore della mobilità sostenibile, una maggiore sensibilità all’uso della bicicletta fra i cittadini di Massarosa, la promozione del territorio e delle sue peculiarità attraverso il cicloturismo nazionale e internazionale.

Nella condivisa convinzione che creare un ambiente a misura di persona, vivibile, attraente, sicuro, sostenibile e sano attraverso lo sviluppo diffuso della ciclabilità intesa come risorsa per il territorio e per  le città FIAB BiciAmici Viareggio s’impegna verso l’Amministrazione Comunale a:

– Realizzare attività di promozione della mobilità dolce presso le scuole sul territorio comunale.

– Partecipare a manifestazioni locali con banchetti informativi diffondendo materiale promozionale a favore della mobilità dolce.

– Organizzare eventi volti a promuovere il cicloturismo (promozione del circuito albergabici, organizzazione di escursioni)

– Promuovere i suddetti eventi e manifestazioni su sito nazionale e locale

– Informare l’amministrazione comunale circa il materiale tecnico messo a disposizione da FIAB

Articolo 2 (Responsabili del coordinamento)

Luca Canessa, Direttore Generale dell’Amministrazione e Mario Andreozzi presidente di FIAB BiciAmici Viareggio sono i responsabili del coordinamento delle attività previste nell’ambito della presente convenzione.

Articolo 3 (Finanziamenti)

L’Amministrazione Comunale di Massarosa si impengna a reperire risorse finanziarie a sostegno delle suddette iniziative.

Articolo 4 (Durata)

Il presente accordo ha la durata di due anni a decorrere dalla data della sottoscrizione del presente atto ed eventualmente prorogato a seguito di apposita istanza presentata da una delle parti almeno 3 mesi prima della scdenza

Articolo 5 (Controversie)

Le parti si impegnano a definire in via amichevole qualsiasi controversia che possa nascere  dall’esecuzione della presente convenzione. In ogni caso, per ogni controversia il Foro competente è quello di Lucca.

Articolo 6 (Privacy)

Le Parti acconsentono ai sensi della legge 675/1996 e successive modifiche che “i dati personali” raccolti in relazione al presente accordo siano trattati esclusivamente per le finalità di cui all’accordo.

Un pensiero riguardo “Convenzione FIAB e Massarosa

Lascia un commento se vuoi