A Viareggio piove sui ciclisti anche se c’è il sole

A Viareggio piove sui ciclisti anche se c’è il sole

Oggi c’è il sole ma a Viareggio piove sui ciclisti.

Accade molto spesso, in particolare sulle ciclabili che corrono lungo la passeggiata e la Terrazza della Repubblica, che gli irrigatori puntino direttamente ai ciclisti di passaggio.

Il fenomeno causa anche allagamenti. Oltre allo spreco d’acqua che in questo periodo è preziosa si creano disagi inutili ai ciclisti urbani ed ai turisti di passaggio.

Nonostante le segnalazioni il problema rimane: il Piantone dei Vigili Urbani, durante una telefonata intercorsa ieri (domenica), ha dichiarato che  pensavano ad un problema di GAIA. Dopo aver fatto notare che difficilmente un gestore della distribuzione acque si occupa anche dell’irrigazione dei parchi cittadini, il piantone si è deciso a chiamare l’operaio reperibile del Verde Pubblico.

Operaio che evidentemente è rimasto irreperibile perché stamattina ci è arrivata la segnalazione di una signora anziana che per evitare il getto d’acqua di un irrigatore è caduta in terra con bici e tutto.

Vorremmo invitare tutti, Amministrazione Comunale, Vigili Urbani, Operai Comunali, a sviluppare una maggiore sensibilità verso i problemi della ciclabilità e prendere con maggiore serietà le segnalazioni che vengono fatte: i ciclisti urbani non sono cittadini di serie B e non sono nemmeno pochi visto che su quel tratto (nonostante le dimensioni ridotte) si possono verificare flussi che stanno intorno ai 15 ciclisti per minuto.

 

4 pensieri riguardo “A Viareggio piove sui ciclisti anche se c’è il sole

  1. Giovedì mattina della settimana scorsa è successo anche a me. Numerosi ciclisti frenavano bruscamente o uscivano dalla pista per aggirare i getti di irrigazione.

  2. Ogni giorno percorro la ciclabile lungomare sia di mattina che di sera dal molo fino alla fine del Lido. Ogni giorno sono costretto a cambiare strada per non bagnarmi o ad aspettare che il getto torni ad innaffiare il prato e non la ciclabile. All’Altezza del Piper invece c’è quasi sempre una bella pozzanghera creata da innaffiatoi rotti che versano acqua a fontana dove le fontane non ci sono più!

  3. Anche oggi la stessa storia una decina di ciclisti prigionieri fra due getti di acqua che si avvicinano sempre di più e il prato a canto pieno di gatti (sono questi piantine piccoli ramificanti verdi con i fiori piccoli gialli e i semi peno di aghi che bucano i pneumatici)

Lascia un commento se vuoi